Italia

Italia

Dati operativi

Produzione netta di energia elettrica

Milioni di kWh
201820172018-2017
Termoelettrica27.75732.421(4.664)-14,4%
Idroelettrica18.39514.0254.37031,2%
Geotermoelettrica5.6675.758(91)-1,6%
Eolica1.2891.1881018,5%
Altre fonti124126(2)-1,6%
Totale produzione netta53.23253.518(286)-0,5%

Nel 2018 la produzione netta di energia elettrica ammonta a 53.232 milioni di kWh, registrando un decremento dello 0,5% pari a 286 milioni di kWh rispetto al 2017. L’incremento della produzione idroelettrica (per 4.370 milioni di kWh) è riferibile essenzialmente al miglioramento delle condizioni di idraulicità rispetto all’esercizio precedente, cui si aggiunge la maggiore produzione eolica per 101 milioni di kWh. Tali fenomeni hanno comportato una riduzione della produzione termoelettrica (per 4.664 milioni di kWh) e il minor ricorso alla produzione geotermoelettrica per 91 milioni di kWh.

Contributi alla produzione termoelettrica lorda

Milioni di kWh
201820172018-2017
Olio combustibile--10-(10)-
Gas naturale7.09723,5%8.39623,9%(1.299)-15,5%
Carbone22.53474,7%26.13974,5%(3.605)-13,8%
Altri combustibili5551,8%5341,6%213,9%
Totale30.186100,0%35.079100,0%(4.893)-13,9%

La produzione termoelettrica lorda del 2018 si attesta a 30.186 milioni di kWh, registrando un decremento di 4.893 milioni di kWh (-13,9%) rispetto al 2017. Il calo relativo all’intero mix di combustibili utilizzati è riconducibile alla minore competitività sul mercato delle commodity carbone e gas, nonché all’incremento della produzione da fonte idroelettrica che ha reso meno favorevole il ricorso alla produzione termoelettrica.

Potenza efficiente netta installata

MW
al 31.12.2018al 31.12.20182018-2017
Impianti termoelettrici (1)13.61313.613--
Impianti idroelettrici12.41112.425(14)-0,1%
Impianti geotermoelettrici7627611-
Impianti eolici772772--
Altri impianti6681(15)-18,5%
Totale potenza efficiente netta27.62427.652(28)-0,1%
 

(1) Di cui 741 MW indisponibili per aspetti tecnici di lunga durata al 31 dicembre 2018 e 2017.

La potenza efficiente netta nel 2018 si attesta a 27.624 MW e registra un decremento di 28 MW rispetto all’esercizio precedente. La variazione riflette principalmente il passaggio degli impianti idroelettrici di Tirso 1 e Tirso 2 alla Regione Autonoma della Sardegna.

Reti di distribuzione e trasporto di energia elettrica

201820172018-2017
Linee alta tensione a fine esercizio (km)1313--
Linee media tensione a fine esercizio (km)354.884353.8081.0760,3%
Linee bassa tensione a fine esercizio (km)798.426795.3973.0290,4%
Totale linee di distribuzione di energia elettrica (km)1.153.3231.149.2184.1050,4%
Energia trasportata sulla rete di distribuzione di Enel (milioni di kWh) (1)227.660228.461(801)-0,4%

(1) Il dato del 2017 tiene conto di una più puntuale determinazione delle quantità trasportate.

L’energia trasportata sulla rete Enel in Italia nel 2018 registra un decremento di 801 milioni di kWh (-0,4%), passando da 228.461 milioni di kWh del 2017 a 227.660 milioni di kWh del 2018.

Vendite di energia elettrica

Milioni di kWh
201820172018-2017
Mercato libero:    
- business to consumer13.33112.4758566,9%
- business to business49.14144.7354.4069,8%
- clienti in regime di salvaguardia2.0282.052(24)-1,2%
Totale mercato libero64.50059.2625.2388,8%
Mercato regolato:    
- clienti in regime di maggior tutela39.81843.958(4.140)-9,4%
TOTALE104.318103.2201.0981,1%

L’energia venduta nel 2018 è pari a 104.318 milioni di kWh, con un incremento complessivo di 1.098 milioni di kWh rispetto all’esercizio precedente. L’andamento riflette le maggiori vendite al mercato libero, particolarmente incentrate sui clienti business, quale risultanza della politica commerciale intrapresa.

Numero medio di clienti

201820172018-2017
Mercato libero:    
- business to consumer6.539.0105.938.899  600.11110,1%
- business to business1.666.2611.580.305  85.9565,4%
- clienti in regime di salvaguardia39.06133.013  6.04818,3%
Totale mercato libero8.244.3327.552.217  692.1159,2%
Mercato regolato:    
- clienti in regime di maggior tutela17.357.76418.867.841(1.510.077)-8,0%
TOTALE25.602.09626.420.058(817.962)-3,1%

Vendite di gas naturale

Milioni di m3
201820172018-2017
Business to consumer2.9472.910371,3%
Business to business1.8141.901(87)-4,6%
Totale4.7614.811(50)-1,0%

Il gas venduto nel 2018 è pari a 4.761 milioni di metri cubi, con un decremento di 50 milioni di metri cubi rispetto all’esercizio precedente riferibile essenzialmente alle vendite a clienti business.

Risultati economici

Milioni di euro
201820172018-2017
Ricavi38.39838.781(383)-1,0%
Margine operativo lordo7.3046.8634416,4%
Risultato operativo4.4984.470280,6%
Investimenti2.479(1)1.81266736,8%

(1) Il dato non include 3 milioni di euro riferiti al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”.

Ricavi

Milioni di euro
201820172018-2017
Generazione Termoelettrica e Trading19.04419.919(875)-4,4%
Infrastrutture e Reti7.6727.584881,2%
Enel Green Power2.0841.82226214,4%
Mercati finali16.36716.2561110,7%
Enel X247-247-
Servizi1.3881.314745,6%
Elisioni e rettifiche(8.404)(8.114)(290)-3,6%
Totale38.39838.781(383)-1,0%

I ricavi del 2018 ammontano a 38.398 milioni di euro, registrando un decremento di 383 milioni di euro rispetto all’analogo periodo del 2017 (-1,0%), in conseguenza dei principali seguenti fattori:

  • minori ricavi da attività di Generazione Termoelettrica e Trading per 875 milioni di euro (-4,4%) rispetto al 2017. Tale decremento è prevalentemente riconducibile a:
    • minori ricavi per attività di trading nei mercati internazionali dell’energia elettrica per 863 milioni di euro, correlati essenzialmente al decremento delle quantità intermediate (-42,5 TWh) di proprietary trading svolte sulle Borse europee dell’energia elettrica (in particolare in Francia e Germania), pur in presenza di un regime di prezzi crescenti; 
    • minori ricavi da vendita di energia elettrica per 333 milioni di euro, sostanzialmente relativi alle minori quantità generate. In particolare, la variazione è da riferire principalmente ai minori ricavi per vendita di energia tramite contratti bilaterali ad altri rivenditori nazionali (952 milioni di euro), solo parzialmente compensati dall’incremento dei ricavi per vendite sulla Borsa dell’energia elettrica (188 milioni di euro), nonché dalle maggiori vendite al business Mercati finali dell'Italia; 
    • maggiori ricavi per vendite di combustibili, essenzialRelazione sulla gestione 53 mente gas, sui mercati all’ingrosso nazionali e internazionali, per 353 milioni di euro;
    • maggiori ricavi relativi a corrispettivi riconosciuti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) per operazioni sulla Borsa dell’energia elettrica per 103 milioni di euro, principalmente riferibili al reintegro dei costi delle unità essenziali;
    • maggiori ricavi per vendita dei diritti di emissione CO2 per 26 milioni di euro a seguito dei prezzi crescenti delle quote; 
  • maggiori ricavi per attività di Infrastrutture e Reti per 88 milioni di euro (+1,2%), riferibili sostanzialmente: 
    • all’iscrizione di un provento pari a 146 milioni di euro, ai sensi della delibera ARERA n. 50/2018/R/eel, riferito al reintegro effettuato da parte della Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali per gli oneri di sistema versati e non riscossi;
    • alla rilevazione del corrispettivo, pari a 128 milioni di euro, relativo all’accordo che e-distribuzione ha raggiunto con F2i e 2i Rete Gas;
    • ai maggiori contributi di connessione (92 milioni di euro);
    • ai maggiori ricavi relativi alla modifica regolatoria n. 654/2015 ARERA (c.d. “lag regolatorio”) per 60 milioni di euro, compensati dai minori ricavi tariffari (27 milioni di euro) a seguito della riduzione delle tariffe di distribuzione e misura e dall’effetto negativo di partite pregresse (72 milioni di euro). Queste ultime sono relative alla pubblicazione delle tariffe di riferimento per gli anni 2016 e 2017, nonché alle perequazioni perdite di rete; 
    • alla riduzione dei contributi dalla Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali per i Titoli di Efficienza Energetica (pari a 196 milioni di euro) a seguito dei minori volumi acquistati e della riduzione del contributo unitario rispetto al 2017;
    • alla riduzione dei ricavi per vendita di contatori elettronici ad altre società del Gruppo (60 milioni di euro);
  • maggiori ricavi da generazione della Linea di Business Enel Green Power per 262 milioni di euro (+14,4%) per effetto dei maggiori prezzi medi di vendita e delle maggiori quantità prodotte;
  • maggiori ricavi sui Mercati finali dell’energia elettrica per 111 milioni di euro (+0,7%), connessi essenzialmente:
    • all’incremento dei ricavi sul mercato libero dell’energia elettrica per 765 milioni di euro, connesso alle maggiori quantità vendute (+5,2 TWh) principalmente ai clienti business;
    • ai maggiori ricavi per vendita di gas naturale ai clienti finali per 52 milioni di euro da riferire all’incremento dei prezzi medi;
    • al decremento dei ricavi sul mercato regolato dell’energia elettrica per 318 milioni di euro, a seguito del decremento dei ricavi tariffari connessi al decremento delle quantità vendute (-4,1 TWh) e del numero dei clienti, nonché alla riduzione dei ricavi riconosciuti per il servizio di commercializzazione;
    • al decremento dei contributi di connessione per 205 milioni di euro a seguito dell’applicazione del nuovo principio IFRS 15 che ha determinato la rilevazione dei soli contributi di competenza del venditore;
    • a una riduzione dei ricavi (198 milioni di euro) da riferire alla cessione di Enel Sole ed Enel.si alla nuova Linea di Business dedicata allo sviluppo dei servizi a valore aggiunto; 
  • maggiori ricavi per servizi a valore aggiunto per 247 milioni di euro da riferire sostanzialmente alla già citata variazione di perimetro della nuova Linea di Business Enel X

Margine operativo lordo

Milioni di euro
201820172018-2017
Generazione Termoelettrica e Trading22239(217)-90,8%
Infrastrutture e Reti3.6793.4672126,1%
Enel Green Power1.2201.05416615,7%
Mercati finali2.2332.00722611,3%
Enel X31-31-
Servizi119962324,0%
Totale7.3046.8634416,4%

Il margine operativo lordo del 2018 si attesta a 7.304 milioni di euro, con un incremento di 441 milioni di euro rispetto al 2017 (+6,4%). In particolare, la variazione è riferibile sostanzialmente:

  • al minor margine da Generazione Termoelettrica e Trading per 217 milioni di euro, dovuto sostanzialmente alla contrazione della produzione termoelettrica e all’incremento dei costi di acquisto del gas a seguito dell’aumento dei prezzi medi; 
  • al maggior margine di Infrastrutture e Reti per 212 milioni di euro (+6,1%) sostanzialmente riconducibile: 
    • all’iscrizione di un provento pari a 146 milioni di euro, ai sensi della delibera ARERA n. 50/2018/R/eel, riferito al reintegro effettuato da parte della Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali per gli oneri di sistema versati e non riscossi;
    • alla rilevazione del corrispettivo, pari a 128 milioni di euro, relativo all’accordo che e-distribuzione ha raggiunto con F2i e 2i Rete Gas, già commentato nei ricavi; 
    • al decremento del margine da trasporto di energia elettrica per 11 milioni di euro, connesso principalmente alla riduzione delle tariffe nonché all’effetto negativo di partite pregresse già commentate nei ricavi; 
    • al minor margine sui Titoli di Efficienza Energetica per 27 milioni di euro; 
    • ai maggiori costi operativi connessi principalmente all’acquisto di materiali da destinare alla realizzazione del progetto Resilienza connesso al miglioramento o al mantenimento della qualità del servizio; 
  • al maggior margine da generazione della Linea di Business Enel Green Power per 166 milioni di euro, per effetto delle maggiori quantità prodotte e vendute a prezzi medi crescenti rispetto all’esercizio precedente; 
  • all’incremento del margine realizzato sui Mercati finali per 226 milioni di euro (+11,3%), prevalentemente riferibile a: 
    • un incremento del margine sul mercato libero dell’energia elettrica e del gas per 282 milioni di euro, connesso prevalentemente alla riduzione dei costi per agenzie e teleseller per effetto dell’applicazione dell’IFRS 15 che ne prevede la capitalizzazione ove siano incrementativi della base clienti;
    • un decremento del margine sul mercato regolato dell’energia per 20 milioni di euro, da attribuire sostanzialmente al decremento delle quantità vendute nonché alla diminuzione dei ricavi riconosciuti per il servizio di commercializzazione; 
    • una riduzione del margine per 41 milioni di euro da riferire alla già citata variazione di perimetro; 
  • all’incremento del margine per servizi a valore aggiunto per 31 milioni di euro della Linea di Business Enel X.

Risultato operativo

Milioni di euro
201820172018-2017
Generazione Termoelettrica e Trading(247)-(247)-
Infrastrutture e Reti2.5082.3191898,2%
Enel Green Power8287458311,1%
Mercati finali1.3791.361181,3%
Enel X(9)-(9)-
Servizi3945(6)-13,3%
Totale4.4984.470280,6%

Il risultato operativo si attesta a 4.498 milioni di euro e, scontando maggiori ammortamenti e impairment per 413 milioni di euro, registra un incremento di 28 milioni di euro rispetto ai 4.470 milioni di euro registrati nel 2017. L’incremento degli ammortamenti e impairment è riferito sostanzialmente:

  • a maggiori ammortamenti derivanti dall’applicazione dell’IFRS 15 in considerazione della capitalizazione dei contract cost (103 milioni di euro); 
  • alle svalutazioni dell’impianto di rigassificazione del GNL di Nuove Energie (24 milioni di euro), dell’impianto termoelettrico di Bastardo (20 milioni di euro) e dell’impianto solare CIS Interporto Campano (55 milioni di euro); 
  • alla svalutazione delle immobilizzazioni immateriali connesse alla cessazione del progetto di Bioenergy Casei Gerola; 
  • agli impairment sui crediti commerciali prevalentemente sui Mercati finali. 

Tali effetti sono stati in parte compensati dai minori ammortamenti prevalentemente in e-distribuzione (94 milioni di euro) a seguito di uno studio del livello di performance operativa degli impianti di distribuzione, supportato da appositi advisor tecnici, a valle del quale è stata ritenuta ragionevole la previsione di allungamento delle vite economico- tecniche di alcune componenti degli impianti di distribuzione rispetto alle previsioni formulate in anni precedenti.

Investimenti

Milioni di euro
201820172018-2017
Generazione Termoelettrica e Trading1721155749,6%
Infrastrutture e Reti1.6851.27541032,2%
Enel Green Power252(1)2272511,0%
Mercati finali24813910978,4%
Enel X54-54-
Servizi68561221,4%
Totale2.4791.81266736,8%

(1) Il dato non include 3 milioni di euro riferiti al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”.

Gli investimenti del 2018 ammontano a 2.479 milioni di euro, in aumento di 667 milioni di euro rispetto al valore registrato nell’esercizio precedente. In particolare, tale variazione è attribuibile a:

  • maggiori investimenti di Infrastrutture e Reti, pari a 410 milioni di euro, connessi principalmente alle attività relative alla sostituzione dei contatori elettronici per la realizzazione del piano Open Meter;
  • maggiori investimenti dei Mercati finali per 109 milioni di euro a seguito della capitalizzazione dei costi per agenzia e teleseller come “contract cost”;
  • maggiori investimenti di Generazione Termoelettrica e Trading per 57 milioni di euro;
  • maggiori investimenti in attività della Linea di Business Enel Green Power per 25 milioni di euro, da riferire principalmente ai maggiori investimenti in impianti solari;
  • maggiori investimenti della Linea di Business Enel X per 54 milioni di euro.